Pianeta Cobar

SI, IL 2017 SARA' UN ANNO MIGLIORE, INSIEME. CONTINUARE IL CAMBIAMENTO DELL'ANNO 2016 CONTINUANDO IL BUON LAVORO FATTO IN UN NUOVO ANNO SEMPRE MIGLIORE

Pubblicata il 31/12/2016

Guardando a quanto di buono è stato fatto nel cambiamento in questo 2016 nel migliorare quello che deve essere il ruolo del carabiniere in questo contesto sociale che richiede sempre piu' il nostro impegno e professionalità. Iniziando un 2017 continuando a fare bene insieme per i carabinieri d'Italia.
SI, IL 2017 SARA' UN ANNO MIGLIORE, INSIEME. CONTINUARE IL CAMBIAMENTO DELL'ANNO 2016 CONTINUANDO IL BUON LAVORO FATTO IN UN NUOVO ANNO SEMPRE MIGLIORE

Il cambiamento che è stato avviato in questo 2016 sarà il punto di partenza di quello che cambieremo nel 2017. Questo è l’anno 2017 che inizia. Cambiamento è migliorare la nostra quotidianità di carabinieri. L’economia non si è migliorata ma con il riordino mettiamo le basi con interventi economici migliorativi nell’immediato e nella proiezione di carriera futura per chi sceglierà di crescere. Il 2017 ci troverà a procedere al rinnovo contratti che si farà con quello che è stato già stanziato. Non sono cifre importanti e soddisfacenti ma che, insieme agli interventi parametrali nel riassetto dei ruoli, costituiranno un tangibile miglioramento stipendiale. Ci troveremo gli 80 euro stanziati nella medesima forma dell’anno 2016, cosi’ come li abbiamo percepiti. Equipaggiamenti e strumenti per il servizio da rendere per l’ordine e la sicurezza pubblica sono stati migliorati e in via di miglioramento per quelle che sono le richieste dei carabinieri alle Stazioni Carabinieri che sono il contatto piu’ diretto ed immediato con i cittadini delle nostre comunità. Coloro a cui vogliamo sempre dare risposte di sicurezza nello svolgere con responsabilità il nostro ruolo sociale al servizio del nostro Stato, del nostro bel paese. Torneranno gli equilibri nei reparti avendo recuperato piu’ uomini e donne in servizio e riuscendo ad arruolare con un età media davvero molto bassa, come mai fatto negli ultimi 6 anni. Abbiamo recuperato personale con arruolamenti straordinari che saranno anche nell’anno 2017 avvicinandosi sempre piu’ al numero organico funzionale della nostra Arma dei Carabinieri. Abbiamo in arrivo i mezzi funzionali di cui abbiamo bisogno e grazie alla formula del leasing si riuscirà a rinnovare il parco automezzi previsto in meno di due anni. Il 2017 è per noi l’allargare la grande famiglia ai carabinieri forestali con le loro peculiarità, le loro competenze e le loro professionalità. Cosi’ dando voce a chi realmente ha operato negli anni al servizio della tutela delle nostro ambiente. Benvenuti in questa struttura che saprà garantirvi le aspettative di continuare a svolgere il vostro ruolo sociale con lo stesso spirito e con rigenerate motivazioni nell’essere una specialità dell’ Arma dei Carabinieri. Sarà un buon anno insieme, per continuare ad essere riferimento per l’ordine e la sicurezza in ogni comunità del nostro paese. Sarà un anno di impegno e determinazione nel proseguire questo cambiamento che i carabinieri vogliono ma che nessuno aveva mai avuto il coraggio di porre in essere. Non basterebbe una pagina per descrivere cosa è cambiato in un questo anno vicini all’impegno e le energie inesauribili che il nostro Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette ha posto in essere riuscendo a fare cose che negli anni erano ritenute impossibili. La fiducia che si è conquistata dal Premier, dal Ministro, dai Ministri, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa…da noi tutti carabinieri. La fiducia che merita chi sino ad oggi non si è mai fermato dal primo minuto della nomina del suo incarico di soli due anni fa. In due anni è stato concretizzato il lavoro a cui non sarebbero bastati 7 anni continuativi ai vertici della nostra Arma. Mi guardo indietro e mi viene da dire…grazie. Si, grazie a tutti i carabinieri che ci hanno sostenuto in questo progetto pianetacobar nella crescita di noi tutti e nel miglioramento di quelle che devono essere le concretezze di una rappresentanza militare che và assolutamente cambiata sia nel modo di nominare gli incarichi elettivi riuscendo ad avere in essa sempre piu’ carabinieri e sia nelle norme che non sono assolutamente adeguate ai tempi ed alla crescita delle esigenze delle forze di polizia ad ordinamento militare nel contesto sociale che si è modificato dal 1978. Grazie ai colleghi delegati, quei pochi coraggiosi e con dignità inviolata, che non hanno ceduto ai problemi creati all’interno della stessa rappresentanza da chi non vuole cambiare e fà di questo organismo uno strumento da partecipare come comparse e non come protagonisti di senso di responsabilità e attività dedite esclusivamente ad interessi collettivi mettendoci la faccia e prendendosi i pro e i contro di chi deve dedicare tempo e sacrificio, stando sempre alla luce e non mimetizzati nell’ombra delle dinamiche di opportunità che offre il sistema. Grazie a quei delegati, rappresentanti di carabinieri. Grazie a quei carabinieri che sono pronti a essere già rappresentanti di carabinieri e che stanno conquistando la fiducia dei loro colleghi. Grazie a tutti quei carabinieri che hanno scelto di esserci, hanno scelto il confronto e la crescita seguendo e partecipando con contributi di pensiero e partecipazione alle attività di chi in questa rappresentanza vuole cambiare per rendere funzionale e sempre piu’ aderente questo organismo alle esigenze dei carabinieri che vogliono migliorare la propria quotidianità. Grazie ai carabinieri d’Italia che sono tutti insieme pianetacobar. Sarà un anno migliore insieme con i 14.035 carabinieri abilitati all’uso dell’applicazione per smartphone “PIANETA COBAR”. Insieme con i 17.180 carabinieri che ricevono le email della newsletter “carabinieresco” dal sito web www.pianetacobar.eu con le sue oltre 2.990.000 e le oltre 6.130.700 pagine viste. Insieme con i 21.208 carabinieri social nel gruppo chiuso su facebook “pianetacobar” che si confrontano giorno dopo giorno sui temi d’interesse di tutti i giorni dalle critiche agli apprezzamenti riuscendosi a conoscersi meglio e fornendo l’essenziale contributo a chi svolge il ruolo di carabiniere che rappresenta i carabinieri. Insieme con i 3.275 carabinieri che sono follower di “pianetacobar” sul social network Instagram.  Insieme con i 1.557 carabinieri che sono follower di “@pianetacobar” sul social network Twitter.  Insieme con gli oltre 1200 carabinieri che sono nel canale d’informazione dedicato www.pianetacobar.eu  sull’applicazione di messaggeria “Telegram”.  Insieme con tutti i carabinieri d’Italia che troveranno in pianetacobar il riferimento dell’informazione per noi carabinieri dove la prerogativa è quella di alzare il livello di conoscenza delle materie che ci riguardano riuscendo a tenere alto il confronto tra il personale rappresentato e dando cosi’ il valido, necessario, leale e determinato contributo collaborativo a chi oggi stà svolgendo il ruolo di carabiniere dei carabinieri come Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri nel miglior modo possibile. Grande forza a lui, Generale di Corpo d’Armata  Tullio Del Sette, in questo 2017 che saprà darci riferimento per un 2017 migliore al servizio dei cittadini delle nostre comunità nel garantire ordine e sicurezza pubblica. Si, insieme, sarà un 2017 migliore.      

 

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina