Pianeta Cobar

SBLOCCO SOLO AI DIRIGENTI. QUALCUNO DEVE FERMARE LE SCELTE DI RENZI. QUALCUNO DEVE FARGLI CAPIRE COSA SIGNIFICHI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA DI UNO STATO E CHI SONO GLI UOMINI E DONNE IN DIVISA. COMUNICATO STAMPA DI DELEGATI CO.CE.R.

Pubblicata il 04/07/2014

Qualcuno metta l'alt a chi stà guidando una macchina senza patente. Qualcuno lo fermi. qui sembra d'impazzire ad ascoltare queste notizie, eppure non c'è nulla di finto, tutto reale. I sindacati di polizia martedi e mercoledi sono a Milano a manifestare. Ora c'è solo da scegliere quale azione porre in essere per....
SBLOCCO SOLO AI DIRIGENTI.  QUALCUNO DEVE FERMARE LE SCELTE DI RENZI. QUALCUNO DEVE FARGLI CAPIRE COSA SIGNIFICHI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA DI UNO STATO E CHI SONO GLI UOMINI E DONNE IN DIVISA. COMUNICATO STAMPA DI DELEGATI CO.CE.R.

"Ancora una volta prendiamo atto delle ingiustizie che prima la Suprema Corte Costituzionale ci propina con l’assurda sentenza 154/2014 dove si appella alla ragion di stato per rendere costituzionale il provvedimento del blocco del tetto salariale e poi il Presidente Renzi che sembrerebbe abbia trovato la soluzione per sbloccare il problema del tetto salariale dei soli Dirigenti. Sembrerebbe ancora che la Guardia di Finanza avrebbe già dato mandato agli uffici preposti per pagare i suoi Colonnelli e Generali.  Questa prepotenza economica, ancorchè ancora non adottata e condivisa dal nostro Comandante Generale, al quale va il nostro plauso per la decisione assunta, non risolve ma ritarda il problema. Infatti questo ingiusto provvedimento, obbligherà anche la nostra amministrazione nei prossimi mesi all’adempimento, causando una ulteriore sperequazione tra i vari ruoli. Presidente Renzi, pagare i generali per tenere buona la truppa non crediamo sia il suo motto. Piuttosto noi Carabinieri l’abbiamo associata ad un Robin Hood del 21° secolo, dove con i provvedimenti sinora intrapresi, sembrava volesse proprio creare una inversione di tendenza. Atti coraggiosi ed apprezzati, ma di fatto annullati con questo becero provvedimento. I Carabinieri del Cocer la sollecitano ad intervenire immediatamente affinchè si riporti il tutto nel giusto alveo, ovvero ridare a TUTTI i carabinieri la propria dignità economica. Non vogliamo assolutamente pensare e dover  prendere atto che anche lei continua con la vecchia politica."  Delegati Co.Ce.R. Carabinieri, Brigadiere Capo Tarallo Antonio, Brigadiere Calabrò Sebastiano,  Appuntato Scelto Schiralli Gaetano, Appuntato Scelto Cardilli Andrea, Appuntato Scelto e Appuntato per le scelte di Governo, Vincenzo Romeo. 

 

 

 

Sembra impossibile, sembra una storia provocatoria....niente di tutto cio', è pura realtà. evidentemente qualcuno stà mettendo i paraocchi al Presidente e lo farà andare a sbattere da qualche parte...di sicuro contro il muro che alzeranno tutti gli uomini e donne in divisa appartenenti del comparto difesa e sicurezza. Qualcuno lo aiuti a capire o qualcuno lo fermi qualora operasse con la consapevolezza di farlo. I carabinieri stanno al limite della sopportabiità a fronte di questi soldi che mancano dagli esigui stipendi. l'organizzazione e lo status non consente di prender alcuna iniziativa di protesta o di sciopero, ma la disperazione potrebbe mettere da parte lo status. Martedi e Mercoledi prossimo a Milano, in occasione del vertice europeo di tutti i Ministri dell'Interno e della Giustizia, si terrà una manifestazione pubblica che farà sentire il grido di dolore degli oltre 94.000 poliziotti. Il comunicato stampa congiunto afferma che i poliziotti restano senza alcun riconoscimento ma con grande responsabilità, servendo questo paese pur subendo continue e ingiustificate umiliazioni da parte di un Governo che non sembra perdere occasione per delegittimarne la dignità professionale e umana, riuscendo ad incentivare esclusivamente demotivazione totale e rinuncia a combattere il crimine. Il comunicato, inoltre, afferma che i sindacati sono pronti a mettere in atto tutte le iniziative di protesta che si renderanno necessarie, qualora non sarà emesso un provvedimento di sblocco de tetto salariale a partire dal 1 luglio 2014 considerando che le risorse necessarie ci sono perchè messe a disposizione dallo stesso personale in uniforme e delle relative amministrazioni. La situazione rischia di essere fuori controllo davvero. Ritengo che il Presidente Renzi è lontano dalla realtà degli uomini e donne del comparto difesa e sicurezza, e qualcuno deve consentirgli di capire che questo è l'anello di congiunzione tra il Governo e lo Stato, la funzionalità dello Stato, delle sue regole, del suo ordine e della sua sicurezza e di quella di tutti i cittadini italiani. E' vergognoso trovarsi in questa situazione e doverne ancora parlare. Come ci dicono tutti i colleghi....basta parlare. Ora qualcosa dobbiamo fare per fermare questo disastro sociale verso il nostro essere uomini e donne in divisa al servizio dello Stato Italiano.  Inizia un vero e proprio momento di scegliere e rischiare per tutelare i carabinieri d'Italia da carabinieri rappresentanti di carabinieri. 

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina