Pianeta Cobar

IL NUOVO COMANDANTE DEL CENTRO NAZIONALE AMMINISTRATIVO DI CHIETI E' IL COLONNELLO MARCO MOCHI. ALLA PRESENZA DEL SOTTOCAPO DI STATO MAGGIORE DELL'ARMA IL CAMBIO TRA IL GEN. COGLIANO E IL COL. MOCHI.

Pubblicata il 18/07/2013

Chieti, 18 luglio 2013. Alla presenza del Sottocapo di Stato Maggiore dell'Arma Gen. B. Vittorio Tomasone, l'avvicendamento al Comando del Centro Nazionale Amministrativo dell'Arma dei Carabinieri. L'esperienza del Colonnello Mochi al comando di un reparto amministrativo che per efficienza e funzioalità rende esclusivo questo reparto.
IL NUOVO COMANDANTE DEL CENTRO NAZIONALE AMMINISTRATIVO DI CHIETI E' IL COLONNELLO MARCO MOCHI.  ALLA PRESENZA DEL SOTTOCAPO DI STATO MAGGIORE DELL'ARMA IL CAMBIO TRA IL GEN. COGLIANO E IL COL. MOCHI.

Il Generale di Brigata Vittorio Tomasone, superiore gerarchico diretto del Comandante del Centro Nazionale Amministrativo, inquadrato nella struttura organizzativa del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, ha presenziato alla cerimonia di avvicendamento al Comando del C.N.A. di Chieti. Accompaganto dal Capo Ufficio Legislazione del Comando Generale, Col. Arturo Guarino, il Generale Tomasone ha avuto parole di grande affetto e stima sia per il Generale Claudio Cogliano e sia per il Colonnello Marco Mochi, neo comandante del CNA. Il Sottocapo di Stato Maggiore ha fatto un quadro sulla situazione economica e le aspettative dei carabinieri in relazione ai recenti incontri nelle attività istituzionali nelle relative sedi competenti di governo. il Gen. Tomasone non ha esitato ad esprimere il proprio apprezzamento per il lavoro svolto dai carabinieri del Centro Nazionale Amministrativo che svolgono un ruolo tecnico con grande competenza e straordinaria professionalità. Elementi che incidono positivamente sulla funzionalità dell'amministrazione e l'assistenza amministrativa dei carabinieri dell'Arma. Il Generale Cogliano cede l'incarico per assumere il Comando della Legione Carabinieri Marche. il Colonnello Mochi, nell'assumere il Comando, nel segno della continuità e della funzionalità del Centro Amministrativo, ha posto piena disponibilità e collaborazione a tutto il personale che svolge questo delicato incarico amministrativo come carabinieri dei carabinieri.  Dopo la breve cerimonia, il Consiglio di Base di Rappresentanza del CNA unitamente alla delegazione Co.Ce.R. Carabinieri intervenuta hanno avuto modo di confrontarsi sugli aspetti tecnico-amministrativi che costituiscono criticità da affrontare per pronte risoluzioni nell'interesse del personale. Sono stati tocacti temi come quello dei piccoli prestiti, prestiti pluriennali, informazione sempre piu' chiara per il personale, tutela dei diritti che la legge in materia di congedo parentale e di benefici ai sensi della legge 104. Analizzate le criticità dettate da certificazioni amministrative pregresse non presenti nelle disponibilità del CNA che incidono negativamente sulle attività burocratiche nei rapporti tra CNA e INPS. Toccata anche l'argomentazione della digitalizzazione di alcune pratiche che l'INPS richiede come indispensabili per la trattazione, che per aspetti tecnici stanno mettendo in difficoltà la lavorazione degli uffici competenti del centro amministrativo dell'Arma. A questo breve, ma di contenuti, tra CoBaR CNA e CoCeR, ha partecipato direttamente il Sottocapo di Stato Maggiore, fornendo risposte e prendendosi carico di alcuni aspetti da sviluppare nell'immediato. Hanno partecipato il Col. Guarino, ufficio legislazione, Il Gen. Cogliano, il Col. Mochi ed il Generale Quarta, Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo che ha colto l'occasione per porgere il saluto istituzionale al Sottocapo di Stato Maggiore ed alla delegazione Co.Ce.R. Carabinieri.    

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina