Pianeta Cobar

DAL 1 MAGGIO INDENNITA' DI COMPENSAZIONE SARA' CORRISPOSTA SE IL RIPOSO SETTIMANALE VIENE SPOSTATO FINO A 48 ORE PRIMA DELLA FRUIZIONE PROGRAMMATA. UN ALTRA RISPOSTA ALLE ASPETTATIVE DEL PERSONALE. TUTELA AL CARABINIERE NEL DISAGIO DEL SUO RUOLO.

Pubblicata il 18/04/2013

Importante modifica interpretativa alla corresponsione dell'indennità di compensazione. Programmato il riposo, se spostato per esigenze documentate nelle 48 ore antecedenti al giorno programmato per il riposo, spetta l'indennità, da segnare nell'apposita casella nel modello sup 2 mensile per la relativa corresponsione. ma andiamo a leggere il contenuto della circolare, stavolta molto chiara, che non lascia spazio ad interpretazioni personalizzate della disposizione. Dal 1 maggio in vigore.
DAL 1 MAGGIO INDENNITA' DI COMPENSAZIONE SARA' CORRISPOSTA SE IL RIPOSO SETTIMANALE VIENE SPOSTATO FINO A 48 ORE PRIMA DELLA FRUIZIONE PROGRAMMATA. UN ALTRA RISPOSTA ALLE ASPETTATIVE DEL PERSONALE. TUTELA AL CARABINIERE NEL DISAGIO DEL SUO RUOLO.

 

Con la circolare 119/5-1-2012 "Indennità di compensazione. Modalità operative" si interviene sull'indennità di compensazione, emolumento che spetta quando il riposo settimanale programmato, come da programmazione settimanale, non puo' essere fruito per esigenze di servizio non altrimenti fronteggiabili. Prima solo dopo le 18 del giorno precedente allo spostamento poteva essere concesso l'emolumento, oggi, 48 ore prima.  L'articolo 38 del  D.P.R. 16 aprile 2009, n. 51, prevede che al personale che per sopravvenute inderogabili esigenze di servizio sia chiamato dall'Amministrazione a prestare servizio nel giorno destinato al riposo settimanale o nel festivo infrasettimanale, spetta un'indennità ( euro 8,00 lordi per il personale non dirigente e di euro 5.00 lordi per il personale dirigente) a compensazione della sola ordinaria prestazione di lavoro giornaliero. Attualmente flndennità vienc corrisposta solo dopo che il riposo/giorno festivo infrasettimanale viene segnato e successivamente annullato sul memoriale del servizio, compilato entro le ore 18.00 del giorno precedente. Ne deriva che il militare interessato, ancorchè a conoscenza della data di fruizione del riposo sulla base della pianificazione bisettimanale, ha la certezza di poter fruire del riposo/festivo infrasettimanale solo nel pomeriggio del giorno precedente.  Allo scopo di garantire un periodo più adeguato per programmare le attività private nelle giornate libere, il Comandante che dispone il servizio, nelle 48 ore prima del riposo pianificato, può annullare lo stesso solo in presenza di esigenze concretamente impreviste. Se il giorno di riposo ricade di domenica, il richiamo in servizio è da considerare eccezionale. Ne consegue che l'indennità in oggetto verrà corrisposta, ad esempio, quando la modifica del riposo avvenga dopo le ore 18.00 di lunedi, se la giornata libera era stata pianificata per giovedì. Il riposo/festivo infrasettimanale annullato deve essere recuperato, ove possibile, nell'ambito della stessa settimana lavorativa. Nella considerazione che l'indennità in esame grava sugli oneri stipendiali, sarà cura dei superiori gerarchici verificare, anche in sede ispettiva, che l'attribuzione della stessa awenga in casi di effettiva necessità e nel rispetto della pianificazione dei riposi effettuata dai Comandanti di reparto. La variazione del giorno di riposo stabilita, per sé stesso, dal comandante che dispone il servizio, dovrà essere preventivamente autorizzata dal superiore gerarchico diretto ( ad esempio, dal Comandante di Compagnia, se si tratta del riposo di un Comandante di Stazione ). Inoltre, atteso che la finalità dell'emolumento in oggetto è quella di compensare il militare per il disagio derivantc da un riposo annullato a ridosso della data programmata, resta confermata la disposizione di comspondere l'indennità anche nell'ipotesi in cui il personale sia comandato dall' Amministrazione, per sopravvenute ed inderogabili esigenze, a prestare servizio nel giorno destinato a: - recupero di festivo infrasettimanale;  - recupero di riposo settimanale; - giornata non lavorativa ( per uffici -fino a livello Comando di Corpo e reparti d'istruzione con articolazionedell'orario di servizio settimanale su 5 giorni lavorativi ). L'attribuzione dell'indennità è invece esclusa quando il militare sia richiamato in servizio nella giornata destinata al recupero compensativo. In tal caso, l'attività svolta sarà retribuita con il compenso straordinario ( secondo le modalità indicate dalla circolare nr. 33/7-1, in data 3 luglio 2010, dell'Ufficio Legislazione) . 

 

 ( con questa circolare saranno da considerarsi abrogate la n. 6/176/1-4 del 16 marzo 2004 Comando Generale Arma dei Carabinieri - Direzione di Amministrazione ;   n. 6/176/1-9-2004 del 30 agosto 2011 Comando Generale Arma dei Carabinieri - Direzione di Amministrazione

 

La direttiva entra in vigore dal 1 maggio 2013. sarà pubblicata sul portale intranet leonardo e l' Ufficio Sistemi Telematici del Comando Generale diramerà, all'esito di apposita sperimentazione, disposizioni applicative per adeguare il "memoriale informatizzato" alla nuova regola. Comunque  dal 1' maggio è esecutiva la disposizione e relativa applicazione amministrativa. 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina