Pianeta Cobar

CO.CE.R. INTERFORZE CON CAPO DI STATO MAGGIORE DIFESA. L'AMMIRAGLIO BINELLI PER LA COESIONE E L'UNIONE D'INTENTI PER LA DIFESA DEL COMPARTO. COCER PRONTO A NUOVO PERCORSO.

Pubblicata il 21/03/2013

L'Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, Capo di Stato Maggiore della Difesa, si presenta al Co.Ce.R. interforze nel primo incontro alla sala Diaz di palazzo Esercito a Roma. Immediata "immersione" nelle tematiche molto sentite dal comparto. Coesione e unione d'intenti per operare in piena sinergia a tutela del comparto. Premesse interessanti per costruire un percorso che dia importante tutela a tutti gli uomini in divisa del comparto.
CO.CE.R. INTERFORZE  CON CAPO DI STATO MAGGIORE DIFESA. L'AMMIRAGLIO BINELLI PER LA COESIONE E L'UNIONE D'INTENTI PER LA DIFESA DEL COMPARTO. COCER PRONTO A NUOVO PERCORSO.

Ore 12, sala Diaz di palazzo Esercito a Roma, arriva il Capo di Stato Maggiore della Difesa,l' Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, Capo di Stato Maggiore della Difesa. Presenti all'incontro la quasi totalità delle sezioni Co.Ce.R. di Esercito, Marina, Aeronautica, Guardia di Finanza e Carabinieri. Coesione e Unione d'intenti. Confronto con trasparenza al nostro interno. Intervenire sulle criticità del blocco stipendiale che incide sulle fasce piu' deboli. Riduzione del personale, confrontarsi in modo chiaro ed aperto. Piena disponibilità a operare in piena sinergia con il CoCeR Interforze nell'interesse del comparto, nell'interesse dell'istituzione. Sembrava che qualcuno del CoCeR Interforze gli avesse preparato l'intervento. L'approccio del Capo di SMD con il Consiglio Centrale Interforze è stato molto positivo. Dalle 12 alle 14 alla sala diaz tutti "immersi" in un punto della situazione sul comparto e da subito è iniziato il lavoro sinergico di cui alle parole di presentazione dell'Ammiraglio Binelli Mantelli. Il Presidente del CoCeR Interforze, Gem. C.A. Saverio Cotticelli, ha dato il via agli interventi dei delegati CoCeR Interforze facendo un breve excursus sull'attività del Consiglio sinora svolte e quelle in itinere, ponendo l'accento su quelle che sono le "modalità operative" di questo consesso assembleare che stà svolgendo questo delicato ruolo con grande responsabilità ed altrettanta determinazione. "Lavoriamo insieme per partecipare al processo decisionale " dice il Presidente del CoCeR Interforze, "Ci sentiamo e vogliamo essere parte attiva, nel segno dell'istituzionalità del nostro ruolo" . Questi i punti forti dell'intervento del Generale Cotticelli al Capo di SMD. Il rispetto per la nostra funzione. Dopo la premessa del Presidente del CoCeR Interforze si sono susseguiti subito gli interventi dei vari Presidenti delle sezioni dei vari CoCeR e poi interventi dei delegati sui temi caldi di ogni forza armata e di ogni forza di polizia ad ordinamento militare. Le parole comuni che si sono susseguite a fattor comune sono disagio economico, specificità, rappresentanza militare, realtà sindacale, riforme, difesa del comparto, determinazione, tavoli tecnici interforze, pensioni, previdenza, tagli sui fondi del Ministero, tagli sul personale.  I delegati del CoCeR Interforze hanno fatto palesemente intendere al Capo di SMD che c'è tanta istituzionalità in questo Consiglio, ma altrettanta determinazione di voler dare risposte al personale ad ogni costo. La rappresentatività dei delegati è autorevole e ha importante consenso. la preparazione tecnica è competente, tale da essere pronti a intavolare confronti tecnici nelle sedi dovute per farsi trovare pronti sui grandi temi che dovranno essere affrontati. Preparare le riforme e le modifiche normative che al nostro interno possono essere fatte in una comunione d'intenti.  I delegati hanno evidenziato che l'interesse è quello di avere e dare risposte al personale del comparto. Sinora la politica ha messo il comparto  nella condizioni di attori non protagonisti e non partecipanti al processo decisionale economico e normativo. I delegati non vogliono cogliere il messaggio chiaro che spinge ad una realtà sindacale per tutelare il comparto, ma vogliono dare funzionalità e concretezza agli strumenti in essere con la pronta valutazione di creare le basi concrete per modifiche e riforme. Un incontro chiaro, leale, che fà ben sperare. Il capo di SMD si è posto nella migliore condizione per poter costruire qualcosa d'importante per il comparto a tutela del personale. I delegati si auspicano che le parole dell'Ammiraglio Binelli Mantelli siano il nuovo fronte per il comparto. "cambiare marcia in maniera convinta" dice l'Ammiraglio Binelli Mantelli. Difendere la nostra specificità, approfondire come convogliare i punti di ascolto del personale. Capo di SMD e CoCeR Interforze, sarà davvero un nuovo positivo rapporto ? I delegati CoCeR pronti a crederci ed a fare. Capo di SMD dara concreta dimostrazione dell'iniezione di fiducia che ha trovato il suo primo atto ieri a palazzo diaz. 

Fonte: Pianetacobar.eu/ cocer interforze/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina