Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.180 La 180a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 19/12/2021

IL PLANETARIO.180 CENTOTTANTESIMA La 180a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri
IL PLANETARIO.180 La 180a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   180  "CENTOTTANTESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

Cosa ci porta questo Natale 2021 a Noi Carabinieri ? Se volessimo fermarci e guardarci intorno rischiamo di fermarci e demotivarci ancor piu’ di quello che pensiamo. Tra l’aumento contrattuale che non sopperirà nemmeno al 50% degli aumenti del costo della vita che si avvertono proprio in questo mese di dicembre, tra la difficoltà nei reparti con mancanza di personale, tra i contagi che si vanno ad amplificare giorno dopo giorno con le conseguenze di quarantene e obblighi per i vincoli dei decreti del Governo… no, non possiamo fermarci e guardarci intorno. Ma guardando avanti, guardando a questi giorni impegnati al servizio, ci aspetta un attività fatta di controlli per le misure di prevenzione e per gli assembramenti affrontando, in nome e per conto dello Stato, del Governo e di chi legifera, l’insofferenza della gente e della società a tutto quello che accade in questa epoca di emergenza sanitaria..."

 

 

"...noi Carabinieri abbiamo solo la nostra forza, la nostra passione, il nostro essere quello che siamo. Dobbiamo guardarci dentro, guardarci tra noi e prendere consapevolezza che la forza che chiediamo e semplicemente in  noi stessi. E’ tra di noi che dobbiamo trovare la forza per andare avanti, quella che ci consente di affrontare giorno dopo giorno la nostra quotidianità. Ce ne rendiamo conto quando ci ritroviamo tutti in una cena o un momento conviviale e ci rendiamo conto che assieme siamo una energia positiva, sempre e comunque. Basta riflettere il necessario, tanto poco  da comprendere che se in un reparti ci si rispetta e ci si stima tutto è affrontabile senza mai temere di restare soli. Guardarci rispettandoci significa sentirsi uniti e sempre forti assieme. Le difficoltà al reparto, la mancanza di personale, le assenze improvvise per il contagio da virus, la minore capacità gestionale delle risorse umane che talvolta emerge in maniera evidente, sono superabili sempre se ci rispettiamo tra noi, tra noi nei nostri reparti, dove operiamo giorno dopo giorno fianco a fianco. Possiamo solo essere positivi, se noi lo vogliamo, se noi sappiamo averne consapevolezza..."

 

 

"...e’ una energia che possiamo generare tra noi, tra chi indossa una divisa nera a bande rosse e gli appartiene quel senso di responsabilità che è di un Carabiniere. Se ci facciamo prendere dalla demotivazione e dalle incertezze che alimentano la società in questo periodo storico significherebbe che molliamo anche noi. Noi sappiamo che non potremmo farlo mai, no non possiamo proprio. Basta uscire in strada e dopo qualche istante, dopo i primi incroci di sguardi con i nostri “paesani”, ecco che siamo subito immersi nella consapevolezza che noi non possiamo mollare. Ma per fare tutto questo dobbiamo essere positivi ed esserlo sempre e comunque, specie in questi giorni che per noi sono piu’ difficili. Giorni difficili per le esigenze che il ruolo istituzionale ci chiede, giorni difficili perché vorremmo essere tutti vicini agli affetti cari, ma, invece ci troviamo lontano da loro e impegnati a vigilare la serenità e la sicurezza della gente delle nostre comunità che si trovano a stare assieme tra loro in famiglia ed in giorni di festa..."

 

"...noi lo abbiamo scelto, noi sappiamo che ci è stato chiesto il sacrificio e la fedeltà quando ci siamo arruolati iniziando questo percorso fatto di passione e di un credo. Quel credo che la società và perdendo su vari fronti e che spesso ha smarrito. Quel credo che ci appartiene e che ci deve rendere sempre positivi, trasmettendo positività. Questo ci rende Carabinieri tra la nostra gente, ci fa sentire quell’energia positiva da dare agli altri..." 

 

 

✯ Testa, Cuore e Passione…Assieme

 

✯  Vincenzo Romeo, Carabiniere contemporaneo

 

✯ Il nostro viaggio da Pianetacobar  a  Pianeta Sindacale  Carabinieri - P.S.C .…ASSIEME 

 

      

PAGINA CENTOTTANTESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2021.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/IL PLANETARIO/aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina