Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.161 La 161a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 08/08/2021

IL PLANETARIO.161 CENTOSESSANTUNESIMA La 161a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo
IL PLANETARIO.161 La 161a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   161  "CENTOSESSANTUNESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

"...spesso vediamo immagini dove i carabinieri si trovano soli ad intervenire davanti ad una massa di persone, talvolta fuori controllo e sotto effetti di stupefacenti o di eccessi di uso alcool. Li’ non basta nessuno strumento o nessuna arma utile a sedare una moltitudine di scalmanati con istinti animaleschi dove il senso civico è latitante. Agire in sicurezza significa porsi avanti al pericolo in punto di osservazione in attesa di pattuglie di rinforzo. Quali ? dove ? Pattuglie di rinforzo ? Spesso in alcune fasce orarie soli a svolgere il pattugliamento del territorio e senza poter contare, talvolta, su altre forze di polizia in circuito sul territorio. Questa è la sicurezza del nostro paese, esclusivamente in mano a noi, affidata al nostro senso di  responsabilità. Poi se la questione tocca da vicino qualche politico, onorevole, senatore, esponente di governo, beh allora diventa un problema serio su cui discutere e rendere anche a livello mediatico l’attenzione sulla questione..."

 

"...in questi giorni sono diventate virali alcune immagini e video dove, all’uscita di una discoteca, un gruppo di giovani si sono azzannati e presi da istinti animaleschi si scagliavano l’uno contro l’altro mentre altri giovani guardavano quello scenario come uno spettacolo. In questa scena di triste realtà sociale giovanile vi erano due attori non protagonisti, comparse senza ruolo e senza copione. Si, perché due carabinieri dovrebbero avere un ruolo definito sul poter dare sicurezza e un copione, quello di procedere nel rispetto delle leggi per tutelare l’incolumità dei cittadini e garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. Guardare quelle immagini deve lasciare solo una versione di tutte le analisi che si vogliano fare, solo una, non altrimenti interpretabile. Siamo difronte ad una classe sociale di giovani che non riconoscono nessuna regola e nessun tutore delle regole rappresentando lo Stato e le istituzioni. Un segnale palese di assenza di senso civico dove è necessario mettere un punto fermo se vogliamo sentirci in un contesto di una società civile. E’ sulla società, sui giovani e sui segnali che bisogna dare per educare questa società che non ha riferimenti, che non si ferma davanti ad un operatore di ordine e sicurezza pubblica, in divisa a rappresentare lo Stato..."

 

"...si, ci sarebbero potute e dovute essere piu’ pattuglie e piu’ carabinieri, che non abbiamo e non avremo per la carenza organica che resterà tale per almeno un decennio. Questa società di giovani senza riferimenti deve comprendere che ad un gesto incivile e fuori da ogni ordine di vita comune deve corrispondere il divieto di potersi divertire e di potersi ritrovare. Solo cosi’ puo’ arrivare un segnale concreto che puo’ destargli attenzione e puo’ arrivare probabilmente ad una riflessioneche possa ricondurre al senso civico. Quello visto in questi giorni non è isolato, ma accade in tantissime realtà a margine di feste in discoteca o simili ritrovi di giovani che trovano nell’alcool, nelle stupefacenti e negli eccitanti un metodo di aggregazione e di divertimento. Questo è un dramma sociale di interesse di chi governa e legifera in questo paese..."

 

"...ma noi, al nostro interno, ci imbattiamo anche nello sciacallaggio di chi deve trovare spunto per poter parlare e criticare la nostra istituzione e il nostro ruolo. Ma poi, se approfondisci per comprendere che ruolo ha chi parla, ci si rende conto che non sà nemmeno cosa sia stare in strada oggi in divisa..." 

 

Vincenzo Romeo, carabiniere contemporaneo "    

 

"...Andare Avanti per Andare Oltre… Si, ASSIEME 

 

      

PAGINA CENTOSESSANTUNESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2021.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina