Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.154 La 154a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 20/06/2021

IL PLANETARIO.154 CENTOCINQUANTATREESIMA La 154a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo
IL PLANETARIO.154 La 154a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   154  "CENTOCINQUANTAQUATTRESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

"...ci avviciniamo a luglio ed agosto di questa estate calda, caldissima. Ma per noi è già iniziata la “tratta” delle ferie, delle nostre licenze. Si, perché è una vera e propria sofferenza quella di mettersi in accordo per trovare soluzioni che accontentino tutti.  Intanto, bisogna partire da una gerarchia attenta, presente e consapevole anche della necessità di tutti i carabinieri alle dipendenze di dover trovare momenti di recupero energie fisiche e mentali a fronte di quella pressione che abbiamo dovuto affrontare in questo 2021. Di qui, poi, ci si guarda intorno e ci mancano molti colleghi all’appello. Mancano perché chi è andato via non è stato rimpiazzato e non lo sarà in tempi brevi..."

 

"...quindi l’organizzazione per fare qualche giorno di vacanza è nei termini che, chi resta, lavora per due compensando le esigenze di servizio. Altrimenti si rischia di dover accettare a malo modo di non potersi assentare dal reparto per nessun motivo. Ne ho sempre parlato e lo ribadisco ad ogni occasione che la nostra carenza organica nei reparti dell’Arma incide negativamente sulla qualità della nostra vita ai reparti e si riflette sulla nostra minore armonia nell’affrontare il servizio istituzionale. La cosa ancor piu’ triste è che non ci saranno soluzioni e risposte concrete nel senso. Si, triste sapere che la situazione è questa e resterà tale. Conviviamo con questa carenza di personale che ci ha modificato la qualità del servizio istituzionale e come affrontare il quotidiano senza mai far mancare impegno e senso di responsabilità. In concreto oggi per organizzarci con le licenze, chi resta sarà presente al reparto senza nemmeno poter fare un solo giorno di riposo, accade anche questo e in tantissimi reparti su tutto il territorio nazionale..."

 

"...equilibri difficili, ma tra noi, carabinieri, ci rispettiamo e ci aiutiamo a vicenda perché condividiamo tutti le stesse dinamiche lavorative, lo stesso senso del dovere di non poter mollare mai e di guardare sempre avanti. Amare questa divisa è la forza che ci fa rialzare e riprendere a camminare, sapendo incassare tutte queste sofferenze sociali che ci vengono dall’obbligo di dover dare un servizio di garanzia sulla sicurezza delle nostre comunità dove svolgiamo il nostro servizio. Ma l’equilibrio puo’ essere minacciato quando l’interpretazione personalizzata di qualche Comandante che si sente un po’ “solo al comando” interpreta restrizioni ulteriori solo per un mero pensiero personale interpretando la sicurezza tra uno schema fatto a matita e dei numeri ammassati. Sulle interpretazioni del “terzo della forza” che non esiste, sulla valutazione che si limita la concessione delle licenze ad un numero lontano da ogni utile adeguata gestione delle risorse umane, è necessario intervenire per riportare una normale condizione di dignità istituzionale..."

 

"...a volte ci si lamenta che l’Arma non funziona, io sostengo sempre che se, da carabinieri, approfondiamo e segnaliamo a chi di competenza, ci rendiamo conto che è il singolo che usa un ruolo di responsabilità in maniera impropria su cui intervenire e riportare una reale condizione di ruolo di responsabilità nella nostra Arma dei Carabinieri. Non trattiamo male la nostra Arma dei carabinieri per colpa dei singoli, piuttosto tuteliamola dai personalismi, intervenendo da carabinieri evitando che si interpreti quello che è scritto e che non necessita di alcuna interpretazione ..." 

 

 

Vincenzo Romeo, carabiniere contemporaneo "    

 

"...Andare Avanti per Andare Oltre… Si, ASSIEME 

 

      

PAGINA CENTOCINQUANTAQUATTREESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2021.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina