Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.151 La 151a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 30/05/2021

IL PLANETARIO.151 CENTOCINQUANTUNESIMA La 151a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo
IL PLANETARIO.151 La 151a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   151  "CENTOCINQUANTESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

"...la sicurezza del personale che opera sul territorio è una condizione per cui tutti noi dobbiamo sentirci responsabili e, come tali, come operatori e responsabili del servizio, abbiamo il dovere di operare in condizioni di sicurezza. Gli strumenti e i mezzi messi a disposizione degli operatori sono sotto la responsabilità del datore di lavoro, di chi comanda e dispone il servizio. Ad oggi abbiamo fatto importanti investimenti sulla sicurezza dei mezzi e degli equipaggiamenti, sempre per mettere in condizione i carabinieri di operare nelle migliori condizioni per la funzionalità del servizio istituzionale. Abbiamo investito sulle nuove divise operative per i servizi di pattuglia delle stazioni e tenenze dell’Arma dei Carabinieri riuscendo a equipaggiare tutti i carabinieri con una divisa piu’ funzionale ma, soprattutto, ancor piu’ sicura per l’agilità dei movimenti, ma certo per una maggiore sicurezza per il porto e l’uso delle armi..."

 

"...e’ vero che nell’area nord italia siamo un po’ in ritardo con le ultime consegne degli equipaggiamenti da mettere a disposizione dei nostri colleghi in servizio nei servizi esterni di pattuglia. A breve si chiuderà anche questo tassello, cosi’ da aver messo in condizione tutti i carabinieri in sicurezza durante il servizio operativo svolto sulla strada per l’ordine e la sicurezza pubblica. Portavamo penzoloni quella fondina che era un problema solo mantenerla, perché con una mano si mantiene il berretto e l’altra la fondina per non farla sbattere a destra e sinistra, con quel peso che rischiava di farti male e non certo di essere utilizzata per difenderti. Negli ultimi periodi, nell’area nord italia, con una scelta dello Stato Maggiore dell’Arma dei Carabinieri, si è data la disposizione di utilizzare la tuta turchina utilizzata per i servizi di ordine pubblico. La scelta è stata per mettere in sicurezza il personale dell’Arma in una situazione di esigenza pandemica e di gestire al meglio l’attesa della consegna delle nuove divise operative in previsione di consegna entro il primo trimestre del 2021, poi slittata per entro il semestre 2021. Le esigenze delle restrizioni pandemiche hanno fatto saltare la tempistica programmata delle consegne..."

 

"...comunque il personale resta in sicurezza nell’uso della tuta monocromatica blu, che noi chiamiamo “tuta da op”. Si, la chiamiamo cosi’ perché è la divisa che si indossa quando ci si svolge i servizi comandati dalla questura per l’ordine pubblico. Infatti i colleghi della Polizia di Stato indossano la loro tuta operativa da ordine pubblico, cosi’ come disposto dai superiori e cosi’ come disposto quando vi sono le ordinanze dei servizi dedicati disposti dalla Questura competente per territorio..."

 

"...e’ improbabile che un Comandante possa disporre di non mettere in sicurezza il personale alle dipendenze, oggi, sarebbe un rischio molto grave qualora il carabiniere si trovasse non in condizioni di sicurezza. Spesso è accaduto che siamo stati comandanti in servizi di ordine pubblico per sembrare piu’ eleganti che messi in reale condizione di sicurezza e di poter svolgere il delicato servizio nelle migliori condizioni per dare sicurezza al cittadino ed alla comunità che ce lo chiede . Un Comandante che non ha la percezione della sicurezza dei propri uomini da disporre nei servizi sul territorio, no, proprio no, non puo’ essere un buon Comandante. Questo non puo’ piu’ gravare sul carabiniere, non piu’ "

 

 

Vincenzo Romeo, carabiniere contemporaneo "    

 

"...Andare Avanti per Andare Oltre… Si, ASSIEME 

 

      

PAGINA CENTOCINQUANTUNESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2021.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina