Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.143 La 143a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 04/04/2021

IL PLANETARIO.143 CENTOQUARANTATREESIMA La 143a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo
IL PLANETARIO.143 La 143a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Il viaggio nel XII mandato con il delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   143  "CENTOQUARANTATREESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

"...sembrava ieri quell’altra Pasqua, ma, invece, è passato un anno intero che ci ha portato a questa Pasqua. Quello che mi resta oggi è che tutto è stato messo a nudo. Gli effetti, le strategie, le maschere, le abitudini, le finzioni… tutto è andato in crisi, tutto è andato in modalità “ fine servizio”. Rifletto osservando quello che si puo’ vedere in una modalità chiara ed inequivocabile. Restano le cose vere, le piu’ chiare, le piu’ trasparenti, le piu’ resistenti, le piu’ forti, restano… le persone vere..."

 

"...nel mondo politico è “saltato il banco” e ogni colore ha perso la sua intensità, la propria identità. Hanno provato a fare delle misture ed è saltato tutto, proprio tutto. I dirigenti hanno fallito e, tra una mascherina ed un'altra… tutto commissariato. Si, cosi’ come la politica di Governo dove un manager “bancario” è stato chiamato a guidare il paese in un silenzio politico che ha sancito il fallimento totale di chi oggi non è piu’ espressione della rappresentatività sociale e politica della gente di questo nostro paese..."

 

"...anche noi abbiamo avuto il nostro guardarci dentro tra la reazione caratteriale e la crisi esistenziale. Abbiamo visto chi c’è stato e sarà in grado di esserci sempre. Abbiamo visto sparire chi non c’è stato e non era in grado di poter gestire pur rivestendo un ruolo decisionale. Abbiamo avuto conferme e scoperte. Abbiamo avvertito la solitudine del combattente al fronte sapendo di essere solo a rischiare mentre chi decideva non comprendeva cio’ che realmente accadeva al fronte. Tutti siamo alla ricerca di ripartenze, nuovi stimoli, di riprendere un cammino che ci faccia guardare all’immediato domani con le aspettative che merita un carabiniere..."

 

"...oggi non apriremo quell’uovo per non trovare sorprese che non sono gradite, forse per paura di non trovare nessuna sorpresa ma, invece, solo un messaggio scontato, il solito. Ma chissà se l’errore è proprio quello di aspettarsi piu’ di quello che puo’ essere realmente. Una cosa è certa, tutti vogliamo cambiare passo, cambiare direzione. Si, noi vogliamo cambiare. L’Arma stà cambiando volendo mescolare ruoli e incarichi di comando e la ritiene la cosa giusta. L’Arma stà provando a cambiare ma, in realtà, stà solo indebolendo la forza sociale del carabiniere sul territorio nel voler dare riferimento e risposte di sicurezza alla gente, a chi dobbiamo il nostro servizio affidabile e responsabile. Ma chi cambia chi decide cosa deve cambiare ? ..."

 

"...e’ come un azienda che cambia gli operai specializzati e i responsabili di settore quando il problema è la gestione e non l’opera che si rende con professionalità e competenza. Questo rende classi e categorie protette anche davanti a cio’ che non funziona a fronte di chi subisce le scelte senza poter dare un contributo di esperienza vissuta. Chi decide lo fà per poco, chi resta a guardare in viso il cittadino per dargli risposte lo fà per dargli garanzie nel tempo..."

 

"...ma oggi è Pasqua di resurrezione e noi dobbiamo reagire per rinascere perché noi… si, noi, siamo carabinieri. Lo siamo perché dobbiamo esserlo, lo abbiamo scelto. Non saranno le scelte sbagliate, non saranno le decisioni di chi non ne ha le competenze e le capacità a modificare il nostro essere carabiniere. Noi abbiamo scelto di guardare avanti, di obbedire agli ordini, di seguire le regole, ma, noi, si noi, sappiamo sempre e comunque quello che dobbiamo essere ...

 

Vincenzo Romeo, carabiniere contemporaneo "    

 

"...Andare Avanti per Andare Oltre… Si, ASSIEME 

 

      

PAGINA CENTOQUARANTATREESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2021.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina