Pianeta Cobar

AVANTI COMANDANTE GENERALE DEL SETTE. UN ALTRO ANNO INSIEME PER CONTINUARE A MIGLIORARE IN EFFICIENZA, FUNZIONALITA' E MOTIVAZIONE AI CARABINIERI D'ITALIA PER IL SERVIZIO DA RENDERE PER IL NOSTRO PAESE.

Pubblicata il 14/01/2017

Il Presidente sceglie la fiducia e prosegue il mandato del Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d'Armata Tullio Del Sette. E' una garanzia per noi carabinieri tutti questa scelta del Premier e la fiducia che il Ministro della Difesa, i Ministri, hanno condiviso con l'apprezzamento di quanto fatto ad oggi
AVANTI COMANDANTE GENERALE DEL SETTE. UN ALTRO ANNO INSIEME PER CONTINUARE A MIGLIORARE IN EFFICIENZA, FUNZIONALITA' E MOTIVAZIONE AI CARABINIERI D'ITALIA PER IL SERVIZIO DA RENDERE PER IL NOSTRO PAESE.

Oggi i carabinieri hanno sorriso, si tutti i carabinieri hanno sorriso. I carabinieri che fanno l'Arma dei Carabinieri. Il Comandante Generale Del Sette è stato sempre presente e vicino ai carabinieri d'Italia e i carabinieri lo hanno sentito presente, vivo e al Comando. Si, lo hanno sempre visto al Comando di quelle che sono state le scelte che hanno portato in soli due anni risposte concrete in funzionalità, efficienza, modifiche, approvvigionamenti, arruolamenti, investimenti, cambiamenti. Si, quei cambiamenti fatti e quei tanti avviati. Quelli che hanno sempre chiesto i carabinieri, quelli che stanno tra la gente, che ricevono le richieste della gente e a loro rendono il servizio quotidiano di ordine e sicurezza sul territorio nazionale. In due anni ha docuto fare e gestire risorse che sono di molto inferiori a quelle che diversi anni fà potevano consentire importanti e concreti investimenti su funzionalità e miglioramento delle condizioni del servizio istituzionale dei carabinieri. Non bastano poche righe per elencare tutti gli interventi che sono stati fatti ed ognuno con un comune denominatore...cambiamento. Cambiamento per noi carabinieri è aggiornamento, miglioramento delle funzionalità facendo delle scelte ritenute assolutamente coraggiose me che hanno portato immediata risposta a chi sulla strada chiede solo di essere messo nelle migliori condizioni, poi la passione per questo ruolo sociale fà il resto, tutti i giorni, in ognuno di noi. Risorse umane incrementate dagli arruolamenti e continueranno a crescere. Equipaggiamenti realizzati in poco tempo per i nuclei radiomobili e ora attendono un importante intervento i carabinieri delle Stazioni che tutti i giorni sono anch'essi al servizio del pronto intervento sul territorio nazionale nella molteplicità dei compiti a loro demandati. Armamenti che sono stati adeguati alle nuove aliquote di sicurezza ed in relazione alle esigenze che richiede il particolare momento storico. Cosi' già sarà a breve anche per tutti i carabinieri in servizio sul territorio. Le strutture, le caserme, le Stazioni, ristrutturate, adeguate e realizzate sul territorio nazionale, piu' di quanto sinora era stato fatto. L'aggiornamento della nostra istituzione con l'accogliemento dei forestali e le loro competenze e professionalità. L'aggiornamento del parco mezzi con vetture sempre piu' adeguate alle esigenze di funzionalità sul territorio e ai nostri reparti mobili e speciali. La formazione nelle scuole allievi che và modificandosi man mano cercando sempre piu' di rispondere alle nuove esigenze di apprendimento e di crescita professionale di base. La comunicazione, gli eventi, i rapporti con le istituzioni e gli enti sul territorio nazionale consolidando quell'affetto che da sempre riceviamo ma aggiornandolo con nuovi protocolli che non fanno altro che dare importante segno al senso dello Stato e dell'istituzione. I carabinieri stanno toccando con mano il cambiamento, l'aggiornamento, la crescita e il proprio Comandante Generale sentendolo vicino, presente, attivo per gli interessi di tutti i carabinieri e la funzionalità dell'istituzione. Avanti Comandante. Avanti insieme.  Grazie della fiducia al Presidente, Grazie della fiducia al Signor MInistro, ai Signori Ministri. Grazie a tutti i carabinieri che hanno sostenuto, sostengono e sosterranno il Comandante Generale il questo difficile momento di cambiamento che solo chi ha il coraggio di essere "Comandante di Carabinieri" puo' porre in essere nell'interesse di tutti. Grazie a chi lo sosterrà, in ogni ruolo, non solo da spettatore, ma che lo sosterrà mettendo lo stesso impegno, la stessa passione e la stessa determinazione che solo un "carabiniere" puo' avere dentro. Credendoci, ma credendoci da carabiniere. La stessa passione che ti fà affrontare la "tormenta" delle difficoltà di tutti i giorni. Oggi Tullio Del Sette, il mio Comandante Generale, il nostro Comandante Generale, è li' al fianco del carabiniere, tutti i carabinieri. Guardo quella statua che per noi è " i carabinieri nella tormenta" e vedo il carabiniere, e al suo fianco un altro carabiniere...il Comandante Generale. Questa è l'immagine che voglio continuare a vedere in questo anno di lavoro che deve proseguire questo importante percorso di crescita e cambiamento che stiamo attraversando aggiornandoci e migliorando cio' che deve dare stimoli e fiducia ai carabinieri di oggi, ma sopratutto ai carabinieri di domani.  Dove eravamo rimasti ?  ....azione ! 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina