Pianeta Cobar

OGGI A PALERMO LA CHIUSURA DEGLI INCONTRI DELLA DELEGAZIONE CO.CE.R. CARABINIERI CON CO.BA.R. SICILIA, DELEGAZIONE CO.I.R. CULQUALBER E I CARABINIERI IN TERRA DI SICILIA.

Pubblicata il 10/04/2014

Oggi a Palermo nell'aula del Co.Ba.R. Sicilia la chiusura dei lavori della delegazione Co.Ce.R. Carabinieri in visita in terra di sicilia. Con il Comandante della Legione Carabinieri, Co.Ba.R., CoIR e Co.Ce.R. hanno avuto modo di confrontarsi sui grandi temi e sulle problematiche emerse negli incontri di questi giorni.
OGGI A PALERMO LA CHIUSURA  DEGLI INCONTRI DELLA DELEGAZIONE CO.CE.R. CARABINIERI CON CO.BA.R. SICILIA, DELEGAZIONE CO.I.R. CULQUALBER E I CARABINIERI IN TERRA DI SICILIA.

Erano due anni che il Co.Ce.R. in delegazioni non visitava i reparti dell'Arma di Sicilia. La delegazione del Consiglio Centrale di Rappresentanza militare, unitamente ad una delegazione del Co.Ba.R. Sicilia si è recata presso l'estrema punta siciliana. I carabinieri dei Comandi Carabinieri di Ragusa, Modica, Vittoria, Siracusa e Noto hanno potuto confrontarsi con i delegati intervenuti agli incontri presso le loro sedi.  Per i delegati Co.Ce.R. Avveduto, Serpi e Romeo, un importante occasione di immedesimarsi nella realtà dei carabinieri di sicilia tra il ragusano e il siracusano. Interessante confronto e molto produttivo. L'interesse dei colleghi intervenuti agli incontri ha consentito di avere dibattiti forti, importanti facendo emergere un sostegno alle attività intraprese sinora dagli organismi di rappresentanza dalla base a quello a livello centrale, ma con la richiesta di poter portare a casa risposte concrete nel segno dell'equilibrio economico che oggi non vige sugli stipendi dei carabinieri. Tutti sentono fortemente il non pagamento da parte dello Stato delle indennità dovute sullo scatto del grado e gli assegni funzionali. I carabinieri di sicilia si uniscono al coro del malessere che vivono tutti i carabinieri d'Italia a causa delle violazioni stipendiali autorizzate dal Governo e protratte nel tempo sino ai giorni nostri. I carabinieri intervenuti hanno voluto evidenziare ai delegati Co.Ce.R. quanto sia funzionale, collaborativo e produttivo, il rapporto con i delegati Co.Ba.R. sicilia, molto presenti sul territorio. Il Comandante Provinciale di Ragusa, Ten. Col. Salvatore Gagliano, ha partecipato a tutte le attività dei delegati sul territorio portando a testimonianza il ruolo ed il lavoro dei carabinieri ragusani, evidenziandone gli aspetti lavorativi e di esigenza operativa dove attestano la provincia di Ragusa alla stessa stregua delle atre provincie siciliane. C'è stata occasione di poter andare a trovare i carabinieri impegnati al centro di accoglienza di pozzallo, nel mentre avvenivano le operazioni di sbarco di centinaia e centinai di profughi. Qui molti spunti lavorativi su cui fare approfondimento a livello centrale per i delegati Co.Ce.R. in relazione all'impiego del personale ed alle criticità che emergono in queste dinamiche di emergenza di ordine pubblico sulle coste ragusane. Oggi a Palermo, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, Generale di Brigata Giuseppe Governale, unitamente a tutto il Consiglio di Base della Legione Carabinieri Sicilia ha accolto la delegazione Co.Ce.R. nell'aula del Co.Ba.R. e si è potuti fare una breve analisi su quali criticità siano emerse in questi incontri da mettere alla sua valutazione per eventuali interventi migliorativi.  Tra i delegati si è aperto un confronto vivo su cio' che è successo la settimana scorsa nell'assise di roma e su cio' che sta' accadendo in queste ore con l'incontro in programma tra Il Ministro della Difesa e il Co.Ce.R. Interforze.  Il Co.Ba.R. ha fissato le basi su cui porre ulteriori approfondimenti anche in occasione di altri incontri con il Consiglio Centrale su Roma o in terra di sicilia.  

Fonte: pianetacobar.eu/ cocer carabinieri/ Aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina