Pianeta Cobar

IL PLANETARIO.021 La 21a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Continua il viaggio nel nuovo XII mandato del delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

Pubblicata il 02/12/2018

IL PLANETARIO.021 VENTUNESIMA La 21a pagina del DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri "- XII mandato" - Continua il viaggio nel nuovo XII mandato del delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo.
IL PLANETARIO.021 La 21a PAGINA del DIARIO dal "PIANETA DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEI CARABINIERI ". Continua il viaggio nel nuovo XII mandato del delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo

ESTRATTO  DALLA PAGINA   021  "VENTUNESIMA"  DEL  DIARIO PLANETARIO SU WWW.PIANETACOBAR.EU 

 

 

"...lo “sciacallaggio” social… quello che non controlli, quello che non devi fare specie se sai che puo’ far male a qualcuno, che puo’ far male ad un collega. La riflessione che mi pongo è perché l’azione cinica della condivisione social non ha sensi di ragione ma fa prevalere l’istinto nell’ “inoltrare” messaggi, foto, video e quant’altro. Penso che dietro questa azione possa esserci una repressione o un complesso personale che pone in essere uno sfogo pensando di essere poi nascosti dai tasti di un pc o di uno smartphone. Quando si condivide qualcosa per una risata, per una sana goliardia… puo’ avere un significato nel contesto sociale nel quale la si vuole condividere. Diverso è quando la questione riguarda qualcosa di particolarmente personale e condividerla puo’ solo alimentare un danno morale e professionale per chi poi andrà a leggerla perché da noi condivisa ad altri. In questo caso diventa un vero e proprio “sciacallaggio”, si, non esistono altri termini adeguati per identificare questa azione ..."

 

"...nessuno mai pensa che potrebbe essere involontario attore di una foto, un video, un messaggio che poi puo’ avere lo stesso trattamento. Si, è vero che molti di noi dicono …ma io non farei mai… io non avrei mai fatto… io non sono cosi’… io mi comporto in maniera diversa… io mi guarderei bene da…  Invece penso che la riflessione se la debbano porre tutto anche perché basta molto poco per essere oggetto di condivisione social sia per propria volontà e sia per causa indiretta per la vita privata e ancor piu’ durante il servizio istituzionale ..."

 

"...noi lo usiamo molto, come tutti, ma lo usiamo anche per rendere sempre piu’ funzionale le attività connesse al nostro servizio. Una domanda dovremmo porcela …come mai sempre a noi carabinieri ? Forse perché siamo noi ad alimentare piu’ di tutti queste condivisioni ?  Mandare in giro qualcosa che sappiamo possa creare dei problemi a qualcuno ci rende complici consapevoli e non certo inconsapevoli ..."

 

"...e’ vero che le relazioni sociali oggi sono cambiate e che anche noi carabinieri, talvolta ci approcciamo con un po’ di superficialità a determinati atteggiamenti senza pensare cosa possa accadere se quelle foto o quei video potessero andare nella condivisione ad altri . Poi fare sentenze su una foto o piu’ foto, su cose che non conosciamo, su dinamiche che non sappiamo… questo è ancora peggio. Se è una donna o è un uomo, non deve far differenza nel riflettere a non alimentare e condividere cose che possono creare un danno a chiunque, tanto piu’ ad un collega..."

 

"...a me non diverte sapere di un collega in difficoltà solo perché colpito da sciacallaggio social, senza poi saperne dinamiche e la realtà "     

 

PAGINA VENTUNESIMA. DIARIO SECONDO. MADATO DODICESIMO.ANNO2018.

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina