Pianeta Cobar

PAGINA 280...IL PLANETARIO. IL DIARIO DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEL CO.CE.R. XI MANDATO. IL RESOCONTO SETTIMANALE DELL'APPUNTATO SCELTO, CARABINIERE D'ITALIA, VINCENZO ROMEO

Pubblicata il 05/11/2017

IL PLANETARIO.280 La 280a pagina del racconto settimanale dal DIARIO dal "Pianeta della Rappresentanza Militare dei Carabinieri " IL DIARIO PLANETARIO- il viaggio del XI mandato del delegato Co.Ce.R. Carabinieri Appuntato Scelto Romeo Vincenzo
PAGINA 280...IL PLANETARIO. IL DIARIO DELLA RAPPRESENTANZA MILITARE DEL CO.CE.R. XI MANDATO. IL RESOCONTO SETTIMANALE DELL'APPUNTATO SCELTO, CARABINIERE D'ITALIA, VINCENZO ROMEO

ESTRATTO DALLA PAGINA 280  DEL  DIARIO PLANETARIO 

 

"... Una pattuglia dei carabinieri passa, rallenta, ti osserva e ti dice …tutto bene? ha bisogno di aiuto ? La pattuglia si allontana e tu provi quel senso di attenzione, di controllo, che ti fa star bene, che ti fa piacere. Qualcuno ti ha notato, sa che ci sei e pensava tu avessi bisogno di aiuto. Cammini per strada, nella tua città, poca gente in giro, ma una luce accesa c’è, bussi e ti fanno entrare. Entri in una Stazione dei Carabinieri, e c’è un carabiniere, ordinato, composto, gentile. Lo vedi indaffarato, ma gli chiedi delle informazioni. Trovi una persona che ti ha ascoltato e ti ha dato delle risposte. Esci e avverti quel senso di riferimento che se domani hai bisogno, cè qualcuno che puo’ ascoltarti e puo’ darti indicazione e assistenza. Sei per strada in una città che conosci poco, vedi passare due carabinieri, hai bisogno di alcune informazioni, l’istinto ti porta a chiedere proprio a loro due. Ti avvicini e trovi due giovani, un ragazzo ed un ragazza che si fermano davanti alla tua richiesta e ti osservano. Dopo pochi istanti che ci parli sembra che li conosci da tempo e da una indicazione che cercavi ne hai trovate delle altre, perché è diventata una conversazione amichevole. Sei in strada ed all’improvviso noti una baruffa e persone che stanno litigando, qualcuno ha un coltello. Tutti scappano per paura e per mettersi in sicurezza lontano da questi soggetti. Dopo pochi metri incontri due carabinieri, sbracci le mani e chiedi la loro attenzione. Con affanno gli dici che ci sono persone che litigano e che hanno  coltelli in mano. I carabinieri iniziano a correre verso la zona che hai indicato ó Iniziano a correre verso il pericolo. Tu ti fermi e li osservi, osservi la gente che scappa e osservi loro che corrono verso il pericolo. Pensi che i due carabinieri corrono verso il pericolo mentre altri si allontanano. Avverti quel senso di minore agitazione perché qualcuno stà andando li’ per intervenire e per portare ordine e sicurezza ...."

 

" ...no, è vero non siamo tutti cosi’, ma cosi’ è il carabiniere quello che è degno di portare la nostra divisa, l’identità del carabiniere. Quello ineducato, quello non attento, quello opportunista, quello che evita di fare il suo lavoro facendolo fare agli altri, quello che alimenta discordie nel suo reparto, quello che passa la giornata a sparlare degli altri, quello che pensa che il suo grado gli dà un identità autorevole anche nella vita sociale, quello disonesto nella vita privata e poco onesto in servizio, quello che durante il servizio deve pensare ai suoi interessi, quello che la parola lealtà ha difficoltà a trovarla anche sfogliando il vocabolario, quello che… "

 

"..si, ha la stessa tua divisa, fa il tuo stesso lavoro. Si, per lui è un lavoro. Si, siamo tanti, siamo quasi 109mila e rispecchiamo la società, e tanti, tantissimi svolgono un ruolo sociale, quello di essere un  “carabiniere”  ..."

 

"...Se chi ti stima, tu stimi, se chi ti odia è chi non potrà mai essere d’esempio, allora è sempre importante continuare ad andare avanti, certi di poter proseguire nel cambiamento continuando a scrivere la nostra storia  ... "

 

 

 

 

 

( Clicca qui sotto su SCARICA L'ALLEGATO e leggi la pagina 280 in versione integrale ed in pdf dal DIARIO PLANETARIO )

 

 

 

 

 

Fonte: pianetacobar.eu/ IL PLANETARIO/ aps Romeo Vincenzo

Invia la news ad un amico

Nome Mittente: *
Nome Destinatario:
E-mail Destinatario: *
Testo (facoltativo):
QRCode

Fotografa il codice con uno smartphone per visualizzare la pagina